Come si fa il latte senza lattosio

Latte vegetale preparato in casa utilizzando il tuo Slow Juicer di Panasonic.

Vuoi preparare anche tu il tuo latte vegetale fatto in casa? Non ne puoi più di correre al supermercato all’ultimo minuto, leggere additivi e conservanti tra gli ingredienti e riempire la differenziata di cartoni in tetra-pack?
Eccoti finalmente una guida semplicissima per autoprodurre ben 4 tipi di latti vegetali fatti in casa.
Ti serviranno solo 2 semplici ingredienti: l’acqua minerale naturale (preferibilmente in bottiglia di vetro) e l’ingrediente base che darà gusto e consistenza al tuo latte vegetale fatto in casa!

Ci sono davvero infinite possibilità e alternative nella dieta vegan e questo include anche la preparazione di latti vegetali che risultano essere utili anche agli intolleranti al lattosio o a chi vuole avere delle alternative al classico latte vaccino. Non si tratta di un prodotto utilizzato esclusivamente da chi segue una dieta priva di ingredienti animali ma di un’opzione disponibile a tutti!
Io stessa ho smesso di bere e mangiare latticini e derivati molti anni fa per motivi di salute, ben prima di diventare vegan e devo ammettere che, nel mio caso, è stata la scelta giusta. Soffrivo di sinusiti, riniti e raffreddori che duravano anche mesi interi da quando ne ho memoria e, semplicemente eliminando latticini e derivati, i sintomi non si sono mai più presentati e sono guarita. Mai più un raffreddore da allora! Ma questa è la mia storia personale e non voglio insinuare che valga per tutti, ma nel mio personale caso ha funzionato ed io sono guarita completamente!
Nei supermercati si trovano sempre più opzioni preconfezionate di prodotti non caseari, ma nulla può essere migliore di un prodotto fatto in casa al momento senza additivi, conservanti e zuccheri aggiunti. Per non parlare del fatto che si tratta di un prodotto fresco preparato secondo il nostro gusto personale!
Io ho scelto 4 ingredienti base senza glutine e con differenti proprietà in modo da offrirvi un’alternativa anche a seconda di allergie e intolleranze.
Ecco i 4 tipi di latte vegetale fatto in casa che ho preparo con lo Slow Juicer:

Qui sotto 4 ricette per preparare il tuo latte vegetale fatto in casa con la Slow Juicer di Panasonic:

Alcune informazioni in più sui diversi tipi di latte vegetale:

Latte di grano saraceno sia grezzo che tostato (o “kasha”). Si tratta di uno pseudocereale (è un seme e non un cereale con proprietà simili alla quinoa) altamente proteico, naturalmente senza glutine e fonte di sali minerali e vitamine B ed E. Fresco, cremoso e leggero, è perfetto per arricchire smoothies e frullati o per inzuppare biscotti e granola.

Latte di canapa fresco e velocissimo da prepara perché non prevede ammollo. Altamente proteico e digeribile, ricco di grassi buoni, aminoacidi essenziali Omega 3 e potete anti-infiammatorio, questo latte vegetale è perfetto per preparare frullati, smoothies, bevande fresche e pudding di chia. Qui la ricetta per prepararlo con l’estrattore.

Latte di mandorle, il più comune e forse il più amato latte vegetale fatto in casa. Cremoso, denso e dal ricco sapore naturale di mandorle (al contrario di molti latti vegetali in commercio che contengono solo aroma naturale, ovvero chimico, di mandorle!). Ricco di acidi grassi buoni, altamente alcalinizzante e dalle proprietà anti ossidanti, il latte di mandorle fatto in casa è ideale per arricchire il caffè a colazione, per preparare porridge cremosi (utilizzando anche lo scarto o okara), qualsiasi dolce, biscotto o prodotto da forno, smoothies e bevande sia calde che fredde.

Latte di avena senza glutine, facilissimo e veloce da preparare, prevede un brevissimo ammollo dei fiocchi di avena. Ricca di fibre e con una quantità di proteine maggiore agli altri cereali, l’avena è anche fonte di antiossidanti e può aiutare ad abbassare il livello di colesterolo nel sangue e controllare gli attacchi di fame. Naturalmente dolce e cremoso, il latte di avena è perfetto come base per frullati, smoothies, per inzuppare biscotti e cluster di granola, per preparare dolci dove non è richiesto un elevato apporto proteico o di grassi. Il latte di avena è un’ottima alternativa perché meno calorico di altri latti vegetali a base di frutta secca, come ad esempio il latte di mandorle.

Ho provato per la prima volta a preparare il latte vegetale fatto in casa qualche anno fa, spinta dalla curiosità e dall’esigenza di avere un prodotto sano e di qualità.
Il primo tentativo però fu un piccolo disastro, ahimè!
Avevo a disposizione solamente un frullatore non molto potente e qualche garza alimentare. Il risultato però non fu soddisfacente e per di più sporcai gran parte della cucina con gocce di latte schizzate qua e là.
Impiegai una buona mezz’ora a preparare il latte con scarso risultato ne sprecai un’altra solo per pulire! Sconsolata, decisi quindi che non ne valeva la pena e lasciai perdere.

Qualche mese fa, armata di speranza e determinazione, ho deciso di riprovare e ricorrendo ai ripari utilizzando lo Slow Juicer Panasonic per “mungere” le mandorle e mantenerne intatte le proprietà.
Il risultato è stato fantastico: un latte vegetale omogeneo, cremoso e senza grumi. In pochi minuti e senza sporcare tutta la cucina, ho avuto a disposizione il mio latte vegetale freschissimo e senza alcun additivo o zucchero aggiunto! Vittoria!

Gli estrattori, a differenza dei frullatori, non hanno lame per sminuzzare gli ingredienti ma sono delle vere e proprie presse che estraggono il succo a freddo e non alterano le proprietà nutritive di frutta e verdura.
Se sei stanca/o come me di cercare invano nei supermercati un latte vegetale senza zuccheri, additivi o conservanti, è giunto il momento di dedicarsi all’autoproduzione!
Qualche incentivo in più per iniziare o continuare a produrre il latte vegetale fatto in casa? Risparmi denaro, hai tu il pieno controllo di dolcezza, aroma e consistenza del tuo latte vegetale e soprattutto sai quali sono le materie prime utilizzate!
Buona preparazione del vostro latte vegetale!

Condividi

Francesca Bettoni

Francesca Bettoni

Beauty therapist, fitness trainer e esperta in nutrizione sportiva, si occupa da sempre di benessere e salute. Beauty Food Blog nasce dal suo grande amore per il cibo e per la natura, nonché dalla passione di Francesca per la fotografia e dalla sua ricerca costante del benessere attraverso l’alimentazione. Il cibo può nutrire la nostra bellezza e renderci radiosi dall'interno!

Back to top

Cerchi nuove idee per la tua cucina?

Registrati alla newsletter Experience Fresh per ricevere nella tua casella email tante gustose ricette e tutti i trucchi per esaltare i tuoi piatti!