Biscotti al tè chai

Ingredienti

  • Per 24-30 pezzi:

Introduzione

I biscotti al tè chai sono molto speziati, perfetti per i pomeriggi invernali e freddi. Gustarli con lo stesso tè utilizzato per preparali ne esalterà ulteriormente il gusto!

Condividi

Ingredienti

Per 24-30 pezzi:
280g di farina duttile Agugiaro & Figna
230g di burro freddo
60g di zucchero a velo
1/4 di estratto di vaniglia Bourbon
1/4 di sale fino
1 cucchiaino di scorza di limone grattugiata fine

Preparazione

1

Se non si ha della polvere del tè, la si può frantumare con un mortaio e pestello.
Tagliare il burro a cubetti.

2

Nel cestello della macchina del pane Panasonic YR2550 inserire i seguenti ingredienti: il burro, lo zucchero, la farina la polvere del tè, il sale, la scorza del limone, l’estratto di vaniglia e la farina.

3

Nel frattempo accendere il forno a 180° e preparare due teglie rivestite da carta da forno, o teglie antiaderenti (meglio se forate).

4

Stendere l’impasto con uno spessore almeno di 4 mm e ricavare dei biscotti con un tagliabiscotti. Sistemarli nelle teglie.

5

Infornare e cuocere per 15-18 minuti, devono diventare dorati solo nei bordi.

6

Toglierli dal forno, lasciarli riposare per 10 minuti e poi spostarli su una griglia di raffreddamento.
Si conservano per una settimana in una scatola chiusa.

Buon appetito!

Condividila sul tuo social network:

Oppure puoi semplicemente copiarla e condividere questo URL

Ingredienti

Per 24-30 pezzi:
280g di farina duttile Agugiaro & Figna
230g di burro freddo
60g di zucchero a velo
1/4 di estratto di vaniglia Bourbon
1/4 di sale fino
1 cucchiaino di scorza di limone grattugiata fine

Marica Bochicchio

Marica Bochicchio

Sarda, ma bolognese di adozione, Marica Bochicchio è appassionata di cucina sia italiana che estera e ha aperto nel 2010 il suo blog Cookingwithmarica. La sua cucina è focalizzata sulla salute, in particolare sulla prevenzione delle malattie degli occhi, e per questo nei suoi piatti sono sempre presenti alimenti che portano beneficio all'organismo. Aspirante vegetariana, ha fatto un corso di cucina professionale al Joia Academy di Milano da Pietro Leeman. Colleziona libri e riviste di cucina, ama leggere le biografie, compra fiori e oggetti per la tavola in modo maniacale e ha pentole ovunque per la casa.

Back to top